Home GRIMORI E GOETIA COME TRADIZIONE SATANISTA? MA ANCHE NO!
PDF Stampa E-mail

 

GRIMORI E GOETIA COME TRADIZIONE SATANISTA … MA ANCHE NO!




Eccomi di nuovo a “Luciferare”. Per chi non lo sapesse Luciferare è un nuovo verbo che ho coniato tempo fa per racchiudere tutte quelle azoni che portano il Satanista a far luce sull’oscurantismo, a dire la verità anche se scomoda, a ribellarsi ad ogni forma di menzogna o tirannia. Insomma, seguire nelle gesta l’esempio di Lucifero. Ma arriviamo al nocciolo della questione. Ossia il ritorno in auge dei grimori goetici.

Eh sì,.. Aria nuova… ma vecchie abitudini. E così anche oggi, come ieri, nonostante molti Satanisti abbiano capito l’essenza del vero Satanismo, comprendendo davvero chi è Satana e a cosa corrisponda la Sua Natura, restano tristemente ancorati a vecchie tradizioni. Tradizioni che di “nostro” non hanno proprio niente, se non appunto la pretesa di arrogarsene il nome.

Ultimamente, chissà come, vedo un crescendo di pagine e bacheche pronte a proporre a se stessi e agli altri Satanisti, innumerevoli Grimori che puzzano di giudeo/cristianesimo lontano un miglio. Ma cosa volete farci? Il fascino delle pagine ingiallite di un vecchio tomo, una copertina recante un titolo sbiadito in carattere old english, pagine e pagine traboccanti formulette in latino e inni al “Demonio”, al “Diavolo”, all’immonda “Bestia”… come resistere? Come resistere al sentirsi così oscuri e fighi?

Certo, poi chi se ne frega se aldilà della suggestiva “forma diabolica” il suo contenuto è solo una marea di stronzate made in CristianLand, totalmente ridicolo, grottesco e soprattutto BLASFEMO nei confronti dei nostri Dei. Chi se ne frega se questi fottuti grimori antichi e i loro celeberrimi plagi moderni sono soltanto immondizia che tratta i nostri Dei come se fossero geni della lampada da schiavizzare e a cui avvicinarsi soltanto per meri fini opportunistici. Alla fine non è sempre stato questo il piano del “Nemico”? Infiltrarsi nella casa dei propri avversari e distruggerla dall’interno, come un cancro. Indurli alla corruzione, portarli lentamente all’auto distruzione. Ed ecco come lentamente il Satanismo, e con esso in generale la Magia, si è trasformato in materialismo, in “capitalismo spirituale”, in Business. Al Demone chiedi con approccio avido e venale. Chiedi cose futili, chiedi il vuoto per riempire altro vuoto.

E badate bene, ciò non significa che, ad esempio, usare i sigilli sia sbagliato. I sigilli sono solo simboli, rappresentano graficamente un’entità, non sono né buoni né cattivi. È l’uso che se ne fa a determinarne la natura. Il mio consiglio quindi è semplicemente quello di contemplare una visione del Cammino e della ritualistica con un approccio più TEURGICO e meno goetico! Osservate bene la Goetia e i siti e i libri che traggono spunto da essa: una marea di elenchi di Demoni suddivisi a secondo del bisogno del momento. Per ottenere denaro? Evoca tale Ente. Vuoi più sesso? Evoca quest'altro. Vai male a scuola? Prova con questo. E via dicendo. Nella Teurgia gli Enti erano invece avvicinati per aiutare l'essere umano a crescere spiritualmente, per realizzare su stesso la Grande Opera alchemica di auto deificazione.


Nella Goetia dei cristiano/giudei il Demone viene evocato per aiutare il Viandante ad Avere

Nella Teurgia degli Antichi il Demone viene evocato per aiutare il Viandante ad Essere


Tuttavia, nonostante la mia lecita rabbia verso certe dinamiche, in questo articolo (pur “luciferando come una dannata”!) alla fine non sto in alcun modo rimproverando nessuno. Perché tutto sommato trovo abbastanza normale che chi non comprende ancora certi meccanismi possa essere attratto da questo tipo di ciarpame. Le anime che si risvegliano hanno sete di conoscenza e sperano di trovarla in ogni pagina di ogni libro in cui sia stampata la parola Satana. Ma purtroppo non è così. Questi grimori, la Goetia stessa, non sono affatto la nostra Tradizione… sono la loro. Tradizione di maghi ebrei e cristiani che hanno tentato di strumentalizzare i nostri Dei per Avere. Tutti sti grimori, tutta sta merda proviene da mani abramitiche, non proviene da noi. Non proviene da Satana. E pertanto noi dobbiamo rifiutarla, non alimentarla e sostenerla!

Nessuno vuole vietarvi la conoscenza. Leggere anche sto schifo può essere utile a farci capire tutto quello che Satana e gli Dei non sono mai stati e tutto quello che Noi mai saremo, né vogliamo essere. Però cercate di discernere davvero ciò che fa parte del nostro Culto e ciò che invece nel nostro Culto si è infiltrato soltanto per demolire e infettare. La Restaurazione non è un’Opera facile e chi continua ad alimentare la menzogna, per ammantarsi di “figaggine oscura” da pseudo intellettuali dannati, non fa altro che nutrire le erbacce, aggiungendo fra l’altro confusione alla confusione.

Lo so che l’idea di non avere basi, di essere totalmente senza appigli e percorsi guidati, può farci sentire disorientati. Può spaventare. Ma la merda resta merda. E non dobbiamo affidarci ad essa. Se continuiamo ad alimentare certi Sistemi non cambierà mai nulla. Vogliamo davvero ridurre l’Opera di Restaurazione del Culto a una caterva di immagini e frasi fighe da postare su un social? Cosa che per altro io stessa faccio, niente di male. Ma davvero credete che sia tutto qui? Che possa bastare? Affidarci a grimori blasfemi e ad aride ritualità del tutto salomoniche non aiuta alla Causa. Ciò che potrebbe aiutarci è invece RINNEGARE TUTTO QUESTO.


Allontanate con forza e determinazione l’adunca mano del Nemico che vi porge falsi doni


Partite da zero, siate nudi, partite da voi stessi. Anima, Sentiero e il Dio. Non serve altro. Cominciate la vostra Grande Ricerca, nel Buio, imparando a illuminare anziché cercando false luci ingannevoli. Non fate gli acidelli trasgressivi sputando sulle bibbie. Sputate su tutta questi grimori di merda che da sempre hanno offeso i nostri Dei e il nostro Culto, sputate su quei falsi Satanisti che per fin troppo tempo si sono arrogati il diritto di parlare a nome di Satana, deturpandone l’immagine.

Questo è ciò che un vero Satanista dovrebbe offrire a se stesso e al Dio. Disciplinate la vostra fiamma interiore, datele per una volta una vera Direzione. Non siate in balia dei social, degli affamati di fama, delle alterazioni del Nemico. Liberatevi da tutto, anche dalle mie parole una volta che avrete finito di leggere. E soprattutto liberatevi da questi grimori del cazzo, da queste tradizioni giudeo/cristiane che il Nemico ha voluto attribuire al Culto di Satana.

E se vedete gente che posta questa merda, se vedete maestrini, se vedete persone che sporcano il Satanismo per ignoranza o con secondi fini, per favore, non state fermi a guardare, LUCIFERATE! Agite. Non siete Satanisti se vi condividete qualche immagine figa dalla pagina di USI. Siete Satanisti se dimostrate a voi stessi di saper vivere da tali, agendo come tali, lottando come tali. Non abbiate timore di essere scomodi. Sappiate dire NO a chi deturpa il nostro Culto. E ricordate che prima ancora dei cristiani, la vera piaga ce l’abbiamo in casa. E sono proprio quelli che si spacciano per Satanisti pur non essendolo affatto. Persone che a volte manco se ne rendono conto ma che sono ancora totalmente programmate dalle religione predominanti e in un modo o nell’altro sporcano il nostro Ideale.

Ricercate le nostre Tradizioni nell’odore dei boschi, nel buio della notte, nel sorgere del sole che voi stessi siete. Ricercate le nostre Tradizioni nell’abisso delle vostre anime, nei sogni, nella gnosi, nei folli libri scritti da disperati inascoltati ma sinceri. Non ricercate le nostre Tradizioni nei grimori e nella goetia scritta da ebrei e cristiani. RICERCATE LE NOSTRE TRADIZIONI IN SATANA!



JENNIFER CREPUSCOLO

 
Copryright2013
Best joomla themes

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information