Home COSA E' USI
Cos'è USI

 

 

PRESENTAZIONE UNIONE SATANISTI ITALIANI

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PREMESSA


Unione Satanisti Italiani è stata fondata l'11 agosto 2010 da Jennifer Crepuscolo, una ragazza di ventun anni di origini ligure.
Questo progetto nasce con lo scopo di offrire alla gente una visione sul Satanismo differente da quella cui è stata solitamente abituata.
Le principali religioni monoteiste odierne infatti, attraverso l'istituzione scolastica, l'editoria e i mass-media, si sono adoperate nel dare alle persone una scorretta informazione sul Satanismo, trasformando così il Dio del Culto delle Origini, nel diavolo malvagio e cattivo su cui far ricadere ogni colpa e bruttura umana.



PRIMO OBBIETTIVO DEL PROGETTO: Offrire una corretta informazione.


Ciò che quindi si propone il progetto USI è quello di far conoscere alla gente il Satanismo raccontato dai Satanisti.
Se infatti oggi vai in una libreria a cercare libri sul Satanismo, così come su internet o in tv, non troverai mai del materiale sul Satanismo proveniente da un Satanista, ma solo calunnie e diffamazioni da parte di seguaci delle dottrine di mano destra. USI pertanto voleva poter dare voce per una volta a chi per millenni non ha potuto parlare senza rischiare di essere censurato o bruciato al rogo.
Questo progetto non ha la pretesa di elargire verità assolute, la verità è qualcosa che può giungere all'uomo soltanto in maniera diretta, priva di intermediari, non può essere imposta, è sempre qualcosa che ogni essere umano deve trovare individualmente dentro se stesso e non al di fuori. USI vuole quindi offrire all'individuo uno spunto di riflessione utile alla sua stessa evoluzione spirituale, alla sua liberazione dalla menzogna e dal dogma e per farlo i suoi membri si rendono semplicemente testimoni della loro esperienza diretta con Satana, Lucifero, il Dio delle Origini.
Non è però fra gli obbiettivi del progetto quello di "convertire" le persone al Satanismo, determinate informazioni non vengono divulgate per propaganda o proselitismo, il vero motivo per cui USI ha deciso di dire la sua è solo per poter facilitare la gente a liberarsi dei propri preconcetti, dalle proprie paure e immotivati sensi di colpa, per rendere la gente consapevole e quindi non più controllabile e sfruttabile.
USI vuol semplicemente far comprendere alle persone che in realtà NON sono libere, che fin dalla nascita son state programmate mentalmente per servire un padrone vampiro a cui ignari porgono sorridenti la giugulare.
Ad USI non interessa che tutti diventino Satanisti, non ci guadagnerebbe nulla, al progetto USI interessa solo che la gente abbia la possibilità di SCEGLIERE, che le persone possano denudarsi di ogni scelta silenziosamente imposta e decidere autonomamente di cosa rivestirsi e se rivestirsi. Purtroppo la liberazione mentale e spirituale di ogni individuo non è qualcosa cui si può arrivare attraverso un sito o un gruppo virtuale, la vera liberazione è un qualcosa che solo individualmente possiamo raggiungere e pertanto questo progetto non ha la presunzione o l'illusione di offrire verità e risveglio. Tuttavia però si augura di poter almeno fornire all'individuo un mezzo in più per riuscirvi.

SECONDO OBIETTIVO DEL PROGETTO: Offrire un semplice ed aperto punto di ritrovo.


Il secondo obbiettivo di USI è quello, come suggerisce lo stesso nome, di riunire i Satanisti sul territorio italiano. Ma è importante ricordare che USI non è una setta, non ci sono infatti sacerdoti o maestri, non si deve pagare alcuna quota, né sottostare a strani rituali o prove per entrare a farne parte.
Unione Satanisti Italiani è semplicemente un punto di ritrovo per persone che condividono gli stessi interessi, lottare per ideali comuni o semplicemente scelgono di confrontarsi per approfondire argomenti che ancora non conoscono. È un gruppo aperto, senza impegni, chiunque può uscirne quando lo desidera, continuando altrove il suo percorso, dovunque sia destinato ad arrivare.
USI infatti non ha lo scopo di sostituirsi al lavoro individuale, nel Satanismo l'avanzamento spirituale è come già detto, qualcosa di profondo ed interiore, tuttavia la frequentazione con altri Satanisti, anche di correnti diverse, può essere utile per trovare nuovi stimoli e perché no, importanti compagni di viaggio, sia che ci restino a fianco per sempre, sia che siano solo anime di passaggio.


CONCLUSIONI:


Possiamo concludere riassumendo brevemente cosa è USI; ovvero un progetto nato per raccontare il vero Satanismo che nulla ha a che vedere con la criminalità, l'odio e l'adorazione del male. In USI nessuno fa messe nere, sacrifici di animali o atti vandalici che vanno contro la legge, le chiese o i cristiani.
USI si propone soltanto di lottare contro un regime oscurantista schiavista, ma lo fa attraverso il dialogo e la conoscenza e non attraverso la prevaricazione e la violenza. Molte persone si professano cristiane senza nemmeno aver mai letto la bibbia, ma se malauguratamente lo dovessero fare si renderebbero conto che è un testo non solo pieno di contraddizioni, ma che gronda letteralmente sangue.
Secondo la bibbia infatti, era proprio il dio di Israele che spingeva i suoi patriarchi e il suo popolo alla violenza verso chiunque avesse un dio diverso e non Satana. Satana è Lucifero, il Portatore di Luce, il Dio della conoscenza, che in ogni antico culto pagano ha avuto tante diverse forme e nomi.
Lucifero non ha mai dato ordine di uccidere e prevaricare con la violenza chiunque avesse un credo differente, Lucifero insegna a lottare con l'arma del Sapere. Per un vero Satanista amare il proprio Dio non significa idolatrarlo ciecamente, sottomettendosi a lui/lei, e lasciandosi parassitare da chi decide di farne le veci. Per un Satanista amare il suo Dio significa stimarlo, conoscerlo, rispettarlo e seguirne semplicemente il nobile esempio.



BUONA EVOLUZIONE A TUTTI!


 


 
Copryright2013
Best joomla themes

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information