CONSACRAZIONE A SATANA

 

 

Molto spesso si sente parlare di “Dedica dell’Anima” a Satana, ma che cosa è realmente?

 

La cosiddetta Dedica è un rito di Consacrazione a Satana, un rituale antico come il mondo che nel corso delle epoche ha preso diverse forme e nomi pur mantenendo la stessa essenza, ossia il desiderio di celebrare il legame fra l'iniziato e il suo Dio. Essa è una sorta di piccola cerimonia volta ad ufficializzare a livello spirituale una nostra importante scelta interiore, ovvero unirsi a Satana ed impegnarsi nel percorrere un determinato Sentiero. Essa non rappresenta una "conversione", è semmai un atto magico iche simboleggia il nostro esserci ritrovati, il nostro ritorno a Casa, il nostro legame atavico con Satana. La Consacrazione è una libera scelta che deve nascere spontaneamente nel cuore dell’individuo, non può essere né imposta, né legata a tornaconti personali e a secondi fini. È, infatti, molto importante non confondere la Dedica Satanica al Patto Demoniaco. Ciò che viene definito Patto col diavolo non ha niente a che vedere con noi Satanisti Spirituali, esso è una pratica che non coinvolge i nostri Dei, ma solo Djinn o al massimo Entità inferiori poco etiche. Il Patto sostanzialmente consiste nello stringere un accordo con un’entità spirituale a cui, in cambio di beni materiali, vendiamo la nostra Anima. La Dedica invece, non garantisce nessuna forma di scambio, non supporta il concetto di “vendita”, ma è semplicemente un dono, una libera scelta dettata da nobili intenti e autentici sentimenti.

 

Ma cosa si intende per “vendere o donare l’Anima”?

 

Ciò è ovviamente una metafora, non immaginatevi che una parte di voi, ovvero l’anima, si stacchi per essere detenuta dall’entità o dal Dio con cui stringete un patto. L’Anima è un sinonimo di TE. Tu sei l’anima. L’anima è la parte più autentica del nostro Io, l’anima siamo noi, privi di un corpo fisico. In poche parole “vendere l’anima” significa accettare di essere servo di una determinata entità una volta giunta la nostra morte fisica. In breve, se stringete un patto con un’entità, le offrite la vostra eterna schiavitù in cambio di una vita terrena ricca di beni e soddisfazioni. Questa non solo è una scelta idiota e svantaggiosa, ma è anche terribilmente immorale e irrispettosa nei confronti degli Dei e soprattutto di noi stessi. Satana, di fronte a coloro che bramano di vendergli l’anima in cambio di vacuità, se la ride e ignora totalmente tali richieste, lasciando che siano parassiti, Djnn ed entità anarchiche/minori a raccoglierne queste futili chiamate. Dedicare l’Anima quindi significa donare se stessi a Satana. Ma donare se stessi, a differenza del vendersi, non implica la sottomissione o la schiavitù, bensì equivale ad un’unione molto più simile al matrimonio, un legame basato sull’amore, sulla stima e sulla collaborazione. E questo aspetto fa tutta la differenza del mondo, per noi e per Satana stesso. Si potrebbe dire che essa rappresenti una specie di battesimo satanico, anche se paragonarla al battesimo cristiano è quasi un’offesa, dato che quest’ultimo viene imposto a bambini incapaci di intendere e di volere, mentre la nostra Dedica è una scelta autonoma e consapevole, che dovrebbe essere fatta nel modo più maturo e lucido possibile.

 

 Ma cosa significa nei fatti consacrarsi a Satana?

 

Come abbiamo detto non esiste una forma di scambio, NON è un “matrimonio di convenienza”, pertanto questo rito suggella semplicemente la nostra alleanza con Satana e con le nostre scelte spirituali ad essa correlate.  Ma sarei una bugiarda se non ammettessi che fra un Satanista dedicato e un semplice studioso/ricercatore/occultista/ esterno, esistano comunque delle profonde differenze. Sarebbe un po’ come paragonare il rapporto che si può instaurare tra una madre e un suo amico, e il rapporto che la stessa madre ha invece con suo figlio. Dedicare l’Anima comporta un’intesa più profonda con Satana e questo significa una maggiore facilità nel percepirlo vicino, nel comunicarvi e nel riuscire a vedere oltre la coltre del pregiudizio comune.  Un Satanista consacrato è solitamente avvantaggiato nella Meditazione, nei rituali, nei primi viaggi astrali e nella sua più alta comprensione, poiché spesso è ispirato dal proprio Dio Guardiano, che tra l’altro gli garantisce maggiore protezione durante l’intero percorso di scoperta spirituale. Ho conosciuto, infatti, molti Satanisti simpatizzanti o semplici occultisti che, cimentandosi nelle evocazioni o nei viaggi astrali, sono incappati in parassiti ed entità ostili, mentre la maggior parte dei Dedicati ha sempre vissuto esperienze piacevoli e, in caso di attacchi, ha subito trovato la protezione del suo Guardiano. Inoltre tutti i Dedicati che conosco son soliti ottenere maggiori risultati magici in tempi più brevi, differentemente da molti altri che, invece, non hanno effettuato alcuna Dedica. Questo è abbastanza normale, giacchè per ogni "bambino divino" è assai più semplice crescere accanto al proprio naturale antenato cosmico. Trovare Satana per i veri Satanisti, Eredi satanici del Dio delle Origini, equivale a ritrovare la propria famiglia spirituale. Il vero genitore, non del corpo, ma dell'Anima.

Ciò nonostante ci sono molti evocatori ed esoteristi che hanno comunque raggiunto i loro traguardi e instaurato amicizie piacevoli con entità diverse e quindi non voglio far pensare che senza la Consacrazione sarete in qualche modo impossibilitati nella magia e nelle varie discipline spirituali.  Però per esperienza so che chi si dedica è avvantaggiato, io stessa dopo la mia Consacrazione, seppur studiassi e praticassi la magia da anni, mi ritrovai a constatare quanto la mia percezione fosse aumentata, dilatata, offrendomi una nuova visione del mondo materiale e immateriale  più completa, più ampia, più autentica. Posso affermare con certezza che le esperienze più belle e importanti della mia vita spirituale sono quasi tutte avvenute dopo la mia Dedica a Satana e non prima. A volte mi sono sentita come una cieca inconsapevole. Mi son sentita come un'anima sinceramente curiosa che per anni ha camminato lungo una strada affollata, una strada chiamata mondo in cui tante altre anime vagano senza vedere mai nulla di ciò che realmente hanno attorno. Prima di conoscere Satana ero abbastanza aperta spiritualmente da intuire che ci fosse qualcosa in più da vedere, ma non me ne accorgevo a pieno. Magari mi soffermavo su una porta e stavo per lungo tempo a interrogarmi su cosa mai fosse quella porta misteriosa che sono io vedevo lungo quella strada di automi ciechi. Poi, dedicandomi a Satana, come se niente fosse ho ripercorso la stessa strada e... TAC! Di colpo tutte le cose che avevo sempre avuto davanti diventano comprensibili! La porta su cui m'interrogavo diventa qualcosa di ovvio e mille altre porte si palesano a me, permettendomi di comprendere come mai prima d'allora. Vivere accanto a Satana è come vedere il mondo attraverso una lente d'ingrandimento che ne evidenza dettagli ai più invisibili! Questo è esattamente ciò che posso testimoniare della mia vita da Satanista dedicata. Sono una creatura soggetta alla più totale e stimolante amplificazione dei sensi, dello spirito, delle emozioni, della coscienza e del pensiero.

In ogni caso, come vi ho detto, la Dedica non si fa per secondi fini, consacrarsi solo per avere più facilità nel raggiungere obiettivi magici o meditativi o per essere protetti in Astrale non solo è ridicolo e infantile, ma anche terribilmente svilente. Satana e gli Dei sono molto attenti alla motivazione che spinge un Iniziato a dedicarsi e quindi siate molto onesti con voi stessi e sottoponetevi a questo rito solo se davvero convinti del vostro amore per Satana. Se vi dedicate dovete farlo perché condividete i Grandi Ideali Satanici e perchè realmente vi riconoscete in essi, impegnandovi così a lottare per essi con sincerità ed onore, consacrarsi invece per motivi futili, opportunistici e superficiali non vi offrirà alcun beneficio. Forse non sarete nemmeno considerati.

So che probabilmente in un sito di "Satanismo" vi sembrerà strano non trovarvi di fronte a espliciti manifesti allettanti, fatti appositamente per invogliarvi a fare la Dedica. Il punto è che a noi Satanisti non c'interessa il proselitismo accanito, tanto meno a Satana interessa avere tante Anime accanto a sè. Satana ha piacere soltanto di ritrovare i suoi figli legittimi e seppur sia aperto di fronte a tutti i simpatizzanti che allungano con sincerità la mano, non ha alcun interesse nell'ingraziarsi illustri estranei ostili o tendenziosi. Noi Satanisti siamo ben consapevoli che il Satanismo è una Sacra Oscura Via per pochi, e siamo altrettanto consapevoli che soltanto quei pochi sapranno da soli riconoscere la propria intima natura. La Chiamata di Satana, anche attraverso siti come questo, arriva e arriverà sempre e solo a chi per innato Istinto appartiene alla sua gloriosa Famiglia Spirituale. La Libertà dell'Anima è destinata ad essere una prerogativa di quegli individui che non hanno paura di loro stessi. Nessuno schiavo felice potrà mai capire, tanto meno essere, un vero Satanista del Culto delle origini.

Tutto sta nel Cuore. A tal proposito vorrei accennare qualcosa riguardo allo svolgimento stesso del rituale. Su alcuni siti e testi satanici, troverete forme svariate di Dediche e patti, ma alla fine, quello che spesso gli autori di tali opere si dimenticano di farvi notare, è che l’ingrediente fondamentale della Dedica non sono le candele colorate, l’incenso o le tuniche con mantello, bensì La vostra PURA ed onesta volontà. Ciò che veramente convalida un rituale, soprattutto quello di Dedica, è la forza e la passione che irradia il vostro intento. È la vostra stessa energia emozionale a dare forma al rito, e strumenti e formule servono soltanto a facilitare la propagazione della vostra stessa energia. Fare dunque la Dedica privi di convinzione adeguate, contribuirà a non mandare tale momento a buon fine. Molti mi scrivono preoccupati da sciocchezze, come l’orario in cui farla, il colore delle candele, da quale dito ricavare la goccia di sangue, ecc.

Come dico anche a chi mi scrive, queste non sono cose fondamentali, quando io feci la mia Consacrazione non avevo tutti gli strumenti necessari, ma con quel poco che avevo cercai di fare il massimo, mettendoci il cuore. Avevo solo due candele blu e dell’incenso, un foglio di carta e una penna. Non mi è servito altro. Ho fatto un bagno e ho cosparso il mio corpo con un olio profumato (ricordate che la prima cosa che percepiscono gli Dei sono i profumi, poiché le prime cose che passano dalla dimensione terrena a quella astrale sono gli odori e in seguito i suoni). Dopodiché ho indossato degli abiti scuri, puliti privi di nodi , (i nodi possono creare impedimenti nei flussi di energia, è un piccolo consiglio). Ho acceso le candele, l’incenso e ho cominciato a meditare, rilassandomi e riflettendo profondamente sulla scelta che andavo a intraprendere. Dopo ho scritto sul foglio di carta la mia promessa di Consacrazione, con parole MIE e infine ho firmato col mio nome ed una goccia di sangue. A quel punto ho bruciato la mia Dedica, pronunciando la classica forma “In nomine Dei nostri Satanas Luciferi excelsi”, che significa semplicemente che faccio quella determinata azione in nome di Satana., (nel nome del nostro Dio Satana, portatore di luce, l’eccelso). Molti mi chiedono se esistono preghiere standard per Dedicarsi o celebrare Satana. Dovete capire che, differentemente dai Culti di Mano Destra, il Satanismo non è qualcosa per le masse. Recitare preghierine a memoria per onorare Satana equivale a voler banalizzare il rapporto stesso che abbiamo col Dio. Satana NON è un Dio delle masse. Satana è un Dio che, personalmente o attraverso i suoi Grandi Demoni, si avvicina all'uomo in maniera diretta e priva d'intermediari. Il Satanismo delle Origini è un Culto in cui viene fortemente innalzata l'individualità e pertanto anche il rapporto col Dio è per forza di cose qualcosa che può essere sempre e solo intimo e personale. Se devi dire qualcosa a Satana, fallo dunque con parole tue. Si possono creare migliaia di preghiere, esattamente come se le son create i cristiani, ma all'interno di un pensiero prettamente satanico non avrebbe alcun senso. Se proprio recitare formule a memoria ti aiuta a favorire l'intensità ritualistica, ti suggerisco di optare per dei mantra (anche personalizzati) piuttosto che appellarti alle "preghiere".

Proseguendo nella mia testimonianza di Dedica, ricordo che quando bruciai la mia promessa, la fiamma fu molto molto alta e nel giro di pochi secondi il mio foglio si ridusse in cenere. Ne raccolsi un po’ e le conservai in un piccolo sacchettino di velluto rosso scuro. Appena finii la mia Dedica fui pervasa da una grande energia e non sapendo come gestirla andai a correre nella neve, poiché era dicembre. Da quel momento la mia vita è cambiata completamente. E sapete perché? Perché ero io ad essere cambiata. Cambiata davvero, nel profondo. E in meglio. Di conseguenza poi il mio mondo è cambiato di riflesso. Non dimenticatevi mai che è la realtà ad adattarsi alla vostra Anima e non il contrario. Questa è stata la mia esperienza, ma non è detto che per ognuno di voi sia lo stesso. Tanti, ad esempio, differentemente da me hanno avvertito a fine dedica un forte rilassamento che li ha indotti a meditare per ore e ore senza rendersene conto. L'energia Satanica si adatta alla nostra energia, potenziandola e mettendo in luce le nostre doti migliori. So che qualcuno entrando in questo articolo si aspettava il classico ritualino preimpostato simile a una ricetta di cucina, ma a me non va di elargire rituali come se fossi un juke-box spirituale, non ho mai sopportato chi si auto-decanta guru o alto sacerdote, non credo in queste figure, soprattutto nel Satanismo che è una strada da percorrere individualmente. Pertanto mi sento di consigliarvi semplicemente di creare da soli il vostro rituale di Dedica. Una volta che avete compreso in cosa consiste, i dettagli, la formula stessa, sarete voi a crearla.

 

Quindi brevemente, in cosa consiste il Rituale di Consacrazione?

Essa sussiste, in poche parole, nello scrivere su di un foglio una promessa, in cui con parole chiare e concise confermate di volervi unire a Satana, che condividete determinati ideali e che desiderate proseguire su quel determinato Sentiero Spirituale. Non mi va proprio di scrivervi una formula standard, perché come ho detto trovo orribile che ogni Satanista si Dedichi usando una promessa standardizzata, non è giusto perché ognuno di noi è diverso e ha diritto ad avere il suo rapporto unico e irripetibile con il Dio. Quindi vi invito a usare parole vostre, che vengano dal cuore, e di firmare il foglio col vostro nome e una goccina di sangue, come gesto simbolico, ma senza tagliarvi o farvi male, piuttosto evitate e usate un po' di saliva. Se volete usare candele, incenso, calice d’argento, campanelle, queste son tutte cose in più che deciderete a seconda del vostro gusto e delle vostre possibilità. Cercate di essere rispettosi più che potete, offrite al Dio un’atmosfera accogliente per quanto le vostre possibilità lo concedono. Non importano grandi cerimonie, ma se potete curate i dettagli, meglio. Non serve acquistare chissà quali strumenti, i dettagli curati spesso consistono più che altro nell'attenzione che voi mettete nel rituale stesso, come magari addobbare l'area ritualistica con un foglio adorno di Sigilli e simboli a voi cari, disporre i pochi oggetti che avete in maniera simmetrica e visivamente piacevole, osservare la cura del vostro corpo. Non ci son limiti alla vostra fantasia. Dopo di che prendetevi del tempo per meditare sulla vostra scelta, sul vostro amore verso il Dio e verso voi stessi. E solo allora, in piena consapevolezza, potrete recitare la vostra Promessa, a voce alta o in un sussurro,  infine dovrete bruciarla in segno di convalida.  Dopo sta a voi scegliere se conservare le ceneri o se invece spargerle al vento o nelle acque del mare o di un fiume. Come già accennato, molti Satanisti dopo la Dedica, o come me son stati pervasi da una grande energia o al contrario si sentivano terribilmente calmi e in pace col mondo, al punto da riuscire a meditare per ore intere senza accorgersene.

 

L’importanza dell’intimità: un occhio a mercenari e intermediari.

Il Satanismo, come abbiamo detto molte volte, è un percorso individuale, potete riunirvi in gruppi per conoscervi, condividere impressioni, ma l’esperienza comunitaria non può comunque sostituire il lavoro del singolo. Dovete sempre ricordarvi che siete creature uniche, ciò che calza a pennello per qualcuno non può adattarsi allo stesso modo ad un altro, cercate sempre di personalizzare i vostri riti, le vostre meditazioni, non stereotipatevi mai. Diffidate di chi vi impone di seguire i suoi rituali o le sue meditazioni, magari vendendovi video o cd con indicazioni specifiche e meditazioni guidati stile ipnotista. Ovviamente nessuno vi vieta di provare rituali e meditazioni altrui, anzi, spesso è uno stimolo per misurarsi con cose nuove e arricchire il proprio bagaglio esperienziale, tuttavia diffidate di chi spaccia i suoi metodi come assoluti e infallibili al punto da demonizzare tutti quelli altrui o arrivando a vendere corsi, file audio o addirittura rituali. Non serve diventare moralisti verso quanti vendono un prodotto ma state sempre attenti a chi strumentalizza la spiritualità solo al fine di approfittarsi di voi cadendo in un'eccessiva mercificazione. Siate sempre indipendenti, soprattutto nel vostro rapporto con il divino e con Satana, non occorrono intermediari fra gli Dei e voi. Satana non ha sacerdoti e grandi maestri che ne fanno le veci, non esistono "preti", non siamo cristiani. Quindi anche per quanto riguarda la Dedica, molti mi domandano se possono farla con l’aiuto di un fratello o una sorella più grande. La risposta è NO.

Ovviamente ognuno di voi è libero e può fare ciò che vuole, ma secondo me cominciare il nostro cammino spirituale facendosi aiutare da qualcun altro, ci fa partire decisamente con il piede  sbagliato. La Dedica è un momento speciale, un momento intimo fra Voi e Satana e tale deve rimanere. Cosa credete che possa pensare il Dio di voi se vede fin da subito che non avete il coraggio di camminare con le vostre gambe? Per la Dedica potete chiedere consigli, ma non permettete a voi stessi di cedere all’insicurezza e alla paura facendovi aiutare da qualcun altro nell’eseguirla. Abbiate il coraggio di stare soli con voi stessi, di stare soli con il vostro Dio, e cominciate fin dal rito di Dedica a farvi le ossa, sperimentando autonomamente.  Ciò andrà solo a vostro beneficio, nessuno può intromettersi in un momento così riservato e speciale. Il momento della Dedica rappresenta un nuovo inizio… il primo passo va eseguito da soli.Ognuno di noi Nasce e Muore solo. Il Viaggio si può fare in compagnia, ma non scordatevi mai che siete esseri unici. Ogni vero Satanista ha un rapporto diretto con il Dio, ognuno è sacerdote di se stesso.

 Concludo augurandomi che ognuno di voi, deciso a consacrarsi a Satana, sia veramente sicuro della sua scelta e che sia pronto ad affrontare un cammino importante, a volte anche difficile ma che sicuramente se intrapreso con impegno e nobiltà d’animo vi porterà a raggiungere una Luce autentica e indissolubile. Ebbene, come sorella, vi auguro semplicemente di essere degni di tale luce e di vivere a pieno il vostro percorso spirituale, a fianco di Satana e dei Grandi Dei.

 

 

Jennifer Crepuscolo

Anno MMXIII

 

 

 

Articolo correlato: Differenza fra Patto con il Diavolo e Dedica a Satana

 

 

 

.

 

Copyright © Unione Satanisti Italiani 2010 - 2019
X

Right Click

No right click