AURA E PULITURA SPIRITUALE

 

 

 


Unica premessa: sperimentare e adattare su se stessi

Molti mi contattano chiedendomi come possono pulirsi l'aura in maniera efficace, dato che con i metodi suggeriti in altri siti o testi, non tutti ottengono buoni risultati. Effettivamente anche io ne ho provati diversi senza trovarmici mai troppo bene, ma questa è alla fine una cosa normale. Ciò accade perché ogni persona è diversa e non sempre ciò che funziona per uno funziona allo stesso modo per un altro. Ed è pertanto che il vero Satanista deve sempre sperimentare su se stesso ciò che legge su testi e siti, allo scopo di poter indagare personalmente sulla qualità di un dato esercizio magico o meditativo. Questo però non significa che esistano fonti completamente vere o completamente false, questo significa solo che ci sono esercizi più o meno adatti a noi.  Il mio consiglio generale è dunque quello di provare sempre ogni metodo proposto dalle varie fonti con cui veniamo in contatto e poi di valutarne l'efficacia arrivando al punto di perfezionarne i contenuti, adattandoli su se stessi. In poche parole il mio suggerimento è quello di considerare ogni fonte come uno spunto di riflessione, sperimentarla su se stessi ed infine, se non ci si trova bene, personalizzarla fino al raggiungimento del risultato desiderato. Ebbene, questo è sempre ciò che faccio io. Di solito però, non amo molto riportare ad altri le mie tecniche meditative o rituali personali, ma vista e considerata l'importanza della pulizia spirituale per una proficua evoluzione, ho deciso di condividere il mio semplice metodo con voi, augurandomi che possa concretamente aiutarvi nella pulitura o perlomeno servirvi come spunto per crearne uno vostro.

 



Cosa è l'aura?

 

Intanto ci tengo a spiegare il perché preferisco definirla "pulitura spirituale" anziché usare la definizione classica di "pulizia dell'aura".  Il motivo è che durante questo esercizio una persona non pulisce solo la sua aura, bensì anche i suoi chakra, sushumna, (che sarebbe la linea energetica che congiunge i chakra gli uni agli altri lungo la colonna vertebrale), e anche il proprio corpo astrale. Infatti, se vogliamo essere precisi, dobbiamo dire che l'aura non è altro che una proiezione della nostra energia animica. Essa è semplicemente un riflesso della nostra essenza interiore, un indicatore di ciò che siamo. Per chi non sapesse che cosa è l'aura, diciamo brevemente che è quell'energia più o meno luminosa e colorata che circonda esternamente il nostro corpo fisico ed astrale. Tuttavia essa non brilla di luce propria, ma è semplicemente un'emanazione delle nostre energie interiori. Questa emanazione luminescente e colorata è suddivisa in aura vera e propria (strato più esterno) e corpo lucente (strato più interno, ovvero più vicino al corpo). Se l'aura vera e propria è un riflesso della nostra energia animica, e che quindi varia a seconda della nostra crescita evolutiva, il corpo lucente è invece il riflesso dell'energia del nostro spirito, e pertanto varia a seconda delle nostre emozioni quotidiane. Gli animali di fatti sono capaci di percepire il nostro corpo lucente ed è per questo che riescono ad intuire il nostro umore. Questa breve premessa era per far capire che un'aura sporca è solo il riflesso di un'anima "sporca" e pulendo quest'ultima anche l'aura ne gioverà. Come su suol dire "meglio curare il male alla radice!".

 



A cosa serve la pulitura spirituale?

La pulizia serve per eliminare ogni negatività, creata direttamente da noi stessi, (come stress, preoccupazioni, emozioni negative in generale), oppure da fattori esterni, (come parassiti, ambiente circostante, persone negative). Per persone negative non si intende per forza qualcuno che ci odia e dunque ci addossa negatività, ma anche la vicinanza stessa a persone stressate, malate, depresse, o comunque fortemente squilibrate a livello spirituale. Le negatività sono un po' ovunque e pertanto sarebbe utile pulirsi ogni sera prima di dormire, cosa che tra l'altro allontana anche eventuali incubi. Qualcuno suggerisce di eseguirla anche appena alzati, in quanto durante il sonno talvolta alcuni viaggiano inconsapevolmente in astrale e al risveglio, non ricordandosene, non sanno con quali larve o entità sono entrate in contatto. Altro momento in cui è utile eseguire la pulizia è dopo ogni lavoro magico o viaggio astrale, ed io per alcuni lavori la eseguo anche prima in modo da poter lavorare priva da ogni interferenza negativa che possa poi andare a condizionare le energie che sto plasmando. Tuttavia, secondo me, è sempre meglio non esagerare con la pulitura, nel senso che non deve diventare una dipendenza. Questo è per evitare che poi, alla prima negatività, ci si possa trovare a risentirne eccessivamente. È un po' come se una persona esagerasse nel proteggersi dal freddo… finirebbe per ammalarsi al primo colpetto d'aria! Ecco quindi che vi propongo qui di seguito il mio metodo per la pulitura dell'aura e dell'anima. Ovviamente occorre che voi siate già pratici nella visualizzazione, che è la base anche di qualsiasi esercizio meditativo. Infondo troverete direttamente la sintesi dell'esercizio suddiviso in fasi.

 



ESERCIZIO PULITURA SPIRITUALE

Come per ogni esercizio meditativo, cominciate con il rilassarvi, svuotate la mente e respirate profondamente. Quando vi sentite abbastanza rilassati e privi di pensieri o preoccupazioni, cominciate a richiamare mentalmente dell'energia pulita e luminosa dall'Universo. Cercate di ripetere mentalmente questo piccolo mantra, con decisione, e visualizzate questa forte luce bianco-oro che giunge da ogni parte dell'Universo per arrivare a voi. Ad ogni inspirazione visualizzate questa purissima energia luminosa che si comprime in una grande sfera di luce ai vostri piedi. Quando visualizzate bene questa sfera di luce pura, percepitela mentre inizia ad avvolgere il vostro corpo, questa energia bianchissima comincia ad avvolgervi i piedi, la sentite, poi continua a salire lentamente, avvolgendo le vostre gambe, il pube, il ventre, le mani, le braccia, il petto, il collo, il viso, la testa, ogni singolo centimetro del vostro corpo. Quando l'energia luminosa ha raggiunto la sommità della vostra testa sentitela mentre vi avvolge, mentre circola libera intorno a voi, illuminando la vostra aura e la vostra pelle. Se siete bravi nel visualizzare voi stessi dall'esterno, fatelo. Osservatevi avvolti da una luce accecante come il sole. Come se voi stessi foste il sole. Quando avete percepito bene l'energia che vi avvolge, respiratela con forza dentro di voi, immaginate che insieme all'aria entri dentro il vostro corpo anche l'energia bianca. Trattenendo il respiro visualizzate l'energia che riempie il vostro intero corpo, all'interno, in ogni sua parte. Percepite la vostra anima che si nutre d'essa. Quando espirate fuori l'aria, immaginate l'interno del vostro corpo che sprigiona energia luminosissima, come se voi stessi foste il sole che illumina ogni cosa. Voi siete il sole! Ripetete questa fase per tre volte, ovvero per tre respirazioni complete. Fatto ciò tornate a concentrarvi sulla visualizzazione dell'energia luminosa esterna che avvolge il vostro corpo. Perchè ora sarà il turno dei chakra. Inspirate e visualizzate questa energia luminosa che entra nel vostro chakra di base. Trattenete il respiro e visualizzate il chakra mentre ruota velocissimo, come un piccolo vortice, illuminandosi sempre di più, e quando espirate visualizzate la sua energia che si irradia come un'esplosione. In breve, inspira e la luce entra nel chakra, trattieni il respiro qualche secondo e lo senti ruotare e ricaricarsi ed espira lasciandolo irradiare la sua energia ora pulita e libera dalle negatività. Ora inspirate nuovamente e visualizzate l'energia luminosa che passa dal chakra base sino al secondo chakra. Trattenete il respiro e visualizzatelo mentre vortica velocissimo illuminandosi di una luce abbagliante. Quando espirate visualizzate la sua luce che si espande intorno a voi come un'esplosione. Ripetete l'esercizio per ogni altro chakra, ricordandovi di far passare l'energia pura da un chakra all'altro durante l'inspirazione. (questo serve a mantenere pulita anche sushumna).

Vi ricordo che ogni chakra è a forma di cono, tranne il chakra del cuore (il quarto partendo dal basso) che è a forma di loto. Io per facilitare la visualizzazione lo identifico in una sfera. Durante la pulitura i chakra vanno tenuti apertiI chakra sono aperti quando la punta del cono è volta verso il chakra del cuore. Quindi intuirete che i tre chakra in basso (sotto a quello del cuore) sono aperti se la loro punta va verso l'alto e saranno chiusi se invece va verso il basso. Allo stesso modo i chakra sopra quello del cuore, per essere aperti, dovranno ovviamente avere la punta verso il basso, viceversa saranno chiusi. Man mano che diventerete pratici nella pulitura, riuscirete a vedere quali chakra avete più sporchi di altri e visualizzerete come delle piccole scorie scure che vengono disintegrate dalla luce bianca con cui vi state appunto pulendo. E rammentate che non è mai un caso se taluni chakra potranno apparirvi più sporchi o più puliti di altri! Ogni chakra governa su alcuni aspetti della nostra vita, quindi un chakra più o meno sporco di un altro aiuta a comprendere meglio anche la nostra situazione fisica e psicologica. Per approfondimenti consiglio di leggere l'articolo sui Chakra del sito.


Ebbene, continuando, vi riporto l'ultima fase di questo metodo che consiglio però solo a chi è più avanzato nella visualizzazioneIn poche parole una volta arrivati alla pulizia del settimo chakra, (quello della corona, sulla sommità della vostra testa), al momento dell'espirazione visualizzate l'energia bianca che esce direttamente dalla vostra testa, in verticale, verso l'alto. Immaginate poi tale energia che ricade lentamente verso il basso, intorno al vostro corpo, come una cascata che vi circonda. Ora inspirando nuovamente sentitela mentre rientra dal basso nel vostro chakra di base e risale lungo sushumna oltrepassando ogni chakra. Quando espirate essa riuscirà di nuova dalla vostra testa per poi ricadere verso il basso a cascata. Non è affatto semplice come visualizzazione, ma credetemi, vi offrirà notevoli benefici. Contribuisce nel far circolare l'energia in maniera più fluida e aiuta in ogni lavoro magico connettendovi meglio all' Will. Potremmo dire che in tal modo farete circolare l'energia secondo il suo ciclo naturale, ovvero il flusso toroidale, anche se ovviamente per definirsi realmente toroidale, l'energia dovrebbe avvolgersi su se stessa, in maniera centrifuga e centripeta. Quindi evitiamo di complicare le cose. La meditazione si fonda su visualizzazioni naturali e semplici e se per voi un flusso toroidale non lo è, non dovete farlo.

Quando avete deciso di terminare la pulizia, sia che vi fermiate al metodo base, (che si chiude alla pulitura dell'ultimo chakra), sia che continuiate col metodo avanzato aggiungendo la circolazione energetica a cascata, dovete semplicemente tirare un forte respiro e inspirando visualizzare l'energia che viene assorbita da ogni poro della vostra pelle, percepitene la sua potente luce pura come un principio nutritivo per la vostra anima. Quando espirate visualizzate poi un'energia trasparente che esce dal vostro corpo e immaginate che essa sia la stessa energia luminosa con cui avete fino ad ora lavorato, ma priva della sua luce nutritiva ormai assorbita dall'anima. Facendolo ripetete mentalmente che state restituendo tale energia all'Universo. Questo perché ogni cosa che prendiamo dall'Universo va restituita. Tutto funziona così, ad esempio noi mangiamo, poi però espelliamo gli scarti e tali scarti possono essere usati ad esempio come concime per la terra. Allo stesso modo per vivere inspiriamo ossigeno prodotto dalle piante, ma al contempo espiriamo come scarto l'anidride carbonica che verrà a sua volta assorbita dalle piante per la fotosintesi clorofilliana, attraverso la quale produrranno nuovo ossigeno. Ogni cosa che prendiamo dall'Universo per nutrire corpo o anima, poi va restituita, perché quello "scarto" di energie verrà riutilizzato dall'Universo stesso per ricreare energia.

 



Sintesi dell'esercizio di pulitura spirituale



Fase 1 : Rilassarsi
Respirate profondamente e svuotate la mente.

Fase 2: Richiamate energia pulita dall'Universo 

Ora che siete rilassati ripetetevi mentalmente "io chiamo a me energia pulita e luminosa dall'Universo", fatelo più volte, visualizzandola mentre giunge a voi. Fatelo finchè non avrete accumulato abbastanza energia che comprimerete in una piccola sfera luminosa all'altezza dei vostri piedi.

Fase 3: Pulitura dell'aura
Ora fate salire l'energia dai piedi fino alla testa, lentamente, sentitela mentre avvolge ogni centimetro del vostro corpo e una volta che vi ha circondato completamente percepitela mentre circola intorno a voi pulendo la vostra aura.

Fase 4: Pulitura dell'anima
Adesso inspirate dentro di voi l'energia luminosa e visualizzatela mentre riempie il vostro corpo, all'interno,
-inspirazione : l'energia entra dentro
-trattenere il respiro: l'energia riempie ogni centimetro del vostro corpo all'interno
-espirazione: il vostro corpo sprigiona luce come un sole
Ripetere per tre volte, ovvero tre respirazioni complete.

Fase 5: Pulitura chakra
Adesso tornate a concentrarvi sull'energia luminosa che vi avvolge e usatela per pulire i vostri chakra.
-inspirazione: l'energia pulita entra nel vostro chakra di base
-trattenere il respiro: il chakra vortica velocissimo illuminandosi di luce abbagliante
-espirazione: il chakra irradia una luce accecante intorno a voi, come un'esplosione
Fare questo per ogni chakra ricordandosi che ogni volta che inspirate l'energia passa da un chakra all'altro, passando per sushumna, ovvero la linea che congiunge i chakra gli uni agli altri lungo la colonna vertebrale.
Fatelo fino al settimo chakra e qui si chiude il metodo base. Ora, se volete evitare il metodo avanzato, saltate la sesta fase e passate alla settima finale.

Fase 6: La circolazione energetica a cascata (metodo avanzato facoltativo)
Ora che avete pulito il settimo chakra visualizzate durante l'espirazione l'energia che fuoriesce come un'esplosione di luce dalla vostra sommità della testa e percepitela mentre ricade lentamente verso il basso, come se fosse una cascata tutta intorno a voi. Ad ogni ispirazione fatela rientrare dal chakra di base per poi farla riuscire da quello della corona (settimo).
-inspirazione: l'energia entra dal chakra di base
-trattenere il respiro: l'energia sale lungo sushumna attraversando ogni chakra
-espirazione: l'energia fuoriesce dalla testa e ricade a cascata verso il basso.
Ripetere l'esercizio per quanto tempo desiderate.

Fase 7: Restituire l'energia di scarto all'Universo (finale)
Ora, sia che vi siate fermati al metodo base, sia che abbiate proseguito anche con la fase avanzata, dovete solo inspirare fortemente l'energia facendo in modo che la vostra pelle possa assorbirla dando nutrimento alla vostra anima. E quando espirate visualizzate energia trasparente, priva della luce nutritiva, che viene restituita come scarto all'Universo.
-inspirazione: assorbite l'energia luminosa dalla pelle nutrendo di luce l'anima
-espirazione: restituite l'energia trasparente, di scarto all'Universo.

 

 

 

 

Jennifer Crepuscolo

Anno MMXII

 

 

 

 

.

Copyright © Unione Satanisti Italiani 2010 - 2019
X

Right Click

No right click