PINEALE E TERZO OCCHIO

 

 

Ho deciso di scrivere quest’articolo per fare un po' di chiarezza sulla concreta differenza sussistente fra ghiandola pineale, corrispondente ad Ajna il sesto chakra, e il terzo occhio.  Il sesto chakra, infatti, governa direttamente sulla ghiandola pineale e non sul terzo occhio come spesso erroneamente si è soliti pensare. Io stesso all’inizio incappai in tal fraintendimento.  Il terzo occhio è soltanto un suo prolungamento che, se attivato attraverso l’applicazione di alcune tecniche specifiche come ad esempio la meditazione, opera contemporaneamente con la nostra ghiandola pineale. In poche parole è un po’ come se la ghiandola pineale fosse in effettiva la parte fisica del nostro terzo occhio. Per comprendere meglio il concetto illustrato, cerchiamo di analizzare meglio questa ghiandola e le sue funzioni.

La ghiandola pineale, detta anche epifisi, è una ghiandola endocrina ed è certamente da ritenersi una delle più importanti ghiandole del sistema nervoso. Essa viene considerata il reale mezzo fisico per raggiungere livelli più alti di coscienza e consapevolezza, poiché produce il DMT, ossia la sostanza responsabile di molte attività psichiche extrasensoriali, come visioni, sogni, viaggi astrali, ecc... La sua forma somiglia molto a una piccola pigna, (da cui per altro trae origine il suo stesso nome “Pineale”), è grande poco più che una nocciolina e si trova al centro del cervello, precisamente tra i due emisferi cerebrali, protendendo oltre l'estremità posteriore del terzo ventricolo. La ghiandola pineale ha anche il merito di produrre un importante ormone chiamato melatonina, il quale genera  benessere e regola l'attività del ritmo veglia-sonno. La melatonina viene prodotta solo di notte, al sopraggiungere del buio e ha un notevole picco fra le due e le quattro del mattino. Forse è anche per questo che durante le ore notturne spesso molti artisti si sentono maggiormente ispirati o perché magari aumentano le testimonianze di allucinazioni ipnagogiche e ipnopompiche, nonché contatti spirituali e altri fenomeni “paranormali”. Un’altra cosa interessante è che la produzione di melatonina diminuisce dopo la pubertà e questo potrebbe spiegare come mai i bambini sono più soliti avere contatti con gli spiriti e vedere cose che gli adulti spesso non vedono. Infine essa regola anche i ritmi sessuali degli esseri viventi. Oltre alla melatonina e al DMT, la pineale produce la serotonina, tutte sostanze che favoriscono i viaggi astrali e l'accesso ad altre dimensioni. All'interno della ghiandola pineale scorre anche acqua, che con il passare del tempo si calcifica, a causa delle “luminose distrazioni quotidiane” e dell’abuso si alcune sostanze contenenti fluoro. Questo porta ad un’ atrofizzazione della ghiandola stessa, anche se fortunatamente durante la notte si riattiva decalcificandosi, grazie all'oscurità e al sonno.  Per riattivare la ghiandola e porre rimedio alla sua crescente atrofizzazione è indispensabile il dormire e anche il meditare frequentemente.

Ma come mai la nostra pineale tende ad atrofizzarsi? Ultimamente si è soliti pensare che vi siano determinati poteri occulti interessati a mantenere la popolazione dormiente e pertanto inserirebbero negli alimenti grandi quantità di fluoro e nano-batteri. Se pensiamo ad esempio agli OGM (organismi geneticamente modificati) sappiamo che vengono alterati drasticamente in modo al quanto opinabile. Altri alimenti comuni in cui vengono inserite quantità abbondanti di fluoro sono certi tipi di acqua, integratori e bibite gassate, ma anche certi dentifrici e le gomme da masticare. Forse si potrebbe ipotizzare che anche le scie chimiche potrebbero influire sul nostro inquietante addormentamento spirituale, ma non essendo un amante del complottismo, preferisco evitare di aggiungere carne al fuoco alimentando cospirazioni il più delle volte fini a loro stesse. Altro metodo spiritualmente efficace per sigillare il terzo occhio e la ghiandola pineale sono certi sacramenti cristiani, come ad esempio il semplice rito del battesimo che consiste proprio nel versare dell’acqua “santa” esattamente in prossimità del sesto chakra. Sarà un caso? Io stesso, essendo stato purtroppo battezzato, posso testimoniare di aver riscontrato maggiori difficoltà meditative rispetto ad altri Satanisti non battezzati. Talvolta ho sentito certi pareri sulla pineale, secondo i quali essa corrisponderebbe effettivamente all’Anima, ma non condivido in alcun modo tal pensiero. Attraverso le mie esperienze meditative, ho intuito che la mia anima è qualcosa di esterno al mio corpo fisico, anzi, la parola più corretta sarebbe “Oltre” il mio corpo fisico. L’anima sono io e quindi è cosa ovvia comprendere che essa sia ospite nel mio corpo, esattamente come lo sono io, ma ritenere che essa corrisponda alla pineale significherebbe che è qualcosa di fisico e biologico destinato a soccombere come tutto il corpo alla morte terrena. Pertanto per me la ghiandola pineale è solo un mezzo fisico per mettere in comunicazione anima e corpo, un punto essenziale che permette la loro unione.

Il terzo occhio è quindi il riflesso spirituale della ghiandola pineale, il suo specchio. Esso come suddetto è un prolungamento eterico di questa ghiandola ed è quello che permette in concreto di Vedere oltre il mondo fisico, a secondo ovviamente del proprio livello di apertura spirituale. Come certo saprete il terzo occhio si trova in mezzo alla fronte, appena sopra le sopracciglia e attivarlo significa acquisire doti importanti come la chiaroveggenza (vera Vista) e la chiarudienza (vero Udito). Esso permette quindi di poter percepire quella parte di mondo che è per i più inaccessibile ed invisibile, la vera chiave d’accesso per il Mondo dell’Anima e dello Spirito. 

Concludo specificando che non ho deciso di scrivere questo articolo soltanto per dare lezioncine scolastiche sulla ghiandola pineale e il terzo occhio, il mio scopo era solo quello di incoraggiare le persone a conoscere meglio le proprie possibilità, al fine di migliorarsi ed evolversi liberamente. Il mio invito però è quello di rendervi conto fin da subito dell’importanza di tutto questo e di attivarmi al più presto nel cercare di risvegliare la vostra Coscienza prima che possiate addormentarvi per sempre. Lavorate fin da subito sulla vostra pineale e così facendo anche il vostro terzo occhio ne gioverà di conseguenza. Più tempo lasciate trascorrere più rischiate che essa aumenti il suo livello di calcificazione e dopo rimediare sarà molto più faticoso e difficile.

 

 

Enki Anunnaki

Anno MMXIII

 

 

 

 

.

Copyright © Unione Satanisti Italiani 2010 - 2019
X

Right Click

No right click